18.05.2017 Notizie

Nuove competenze per l’industria del futuro: Vision, Deep Learning e Cognitive Computing.

Le tecnologie digitali stanno trasformando il modo di interpretare e fare business in tutti i settori. Nel giro di pochi anni, molti dei compiti oggi svolti da esseri umani saranno svolti da macchine dotate di un livello di autonomia crescente e nasceranno nuovi lavori che richiedono competenze che oggi non esistono. In questo contesto, è importante riportare al centro dell’attenzione il fattore umano come elemento fondante del progresso tecnologico. Questo può avvenire solo sviluppando competenze umane che siano in sinergia con il progresso tecnologico.

CRIT sostiene la seconda edizione del Master Universitario MUMET “Visual Computing and Multimedia Technologies in the Deep Learning Era” cofinanziato dal MIUR nell’ambito dei Cluster Tecnologici nazionali. Il Master prevede la selezione e l’inserimento diretto, già nel 2017, di 12 figure di ingegneri informatici in stage presso aziende per 6 mesi.

Il Master mira a formare il profilo professionale di Data Scientist, figura di riferimento nel campo dell ICT per l’analisi e la classificazione di dati mediante tecniche di apprendimento automatico e intelligenza artificiale, competenze innovative in linea con le richieste delle aziende internazionali e del nostro territorio. Il Data Scientist possiede competenze trasversali sulla natura del dato digitale, i processi di formazione dello stesso e le principali tecniche di visualizzazione e manipolazione dei dati. Saranno formate figure in grado di padroneggiare le principali tecniche per la gestione e la comprensione dei dati per lo sviluppo di sistemi intelligenti nel contesto dell’Industria 4.0.

Il master si rivolge sia a neolaureati che a laureati in discipline scientifiche che desiderano ulteriormente specializzarsi in uno dei campi più promettenti per il futuro.

La scadenza per la presentazione della domanda è il 5 giugno 2017.

Per maggiori informazioni: http://www.mastermumet.unimore.it/

 

TORNA SU