Eventi

Sostenibilità e competitività: nuove tecnologie per misurare la performance economica, ambientale e sociale


Iscriviti all'evento

Descrizione

Integrare la sostenibilità all’interno dei valori aziendali e trasformarla in un vantaggio competitivo. È questo l’obiettivo al quale punta l’Unione europea con la direttiva 2014/95/UE, recepita dall’Italia con D.Lgs 254/16, che impone alle grandi aziende Enti di Interesse Pubblico (es. quotate) di depositare, insieme al bilancio, una dichiarazione di carattere non finanziario per illustrare le azioni intraprese relativamente all’ambientale, al personale, all’impatto sociale, ai diritti umani, e nella lotta alla corruzione.

Il seminario organizzato da CRIT si propone di contribuire al dibattito inerente l’integrazione della sostenibilità all’interno della strategia aziendale, con un particolare focus sul ruolo che l’innovazione e le nuove tecnologie possono svolgere per monitorare in tempo reale flussi operativi e performance, e quindi migliorare la qualità delle decisioni manageriali coniugando l’esigenza di competitività al rispetto dei principi della Responsabilità sociale di impresa.

In particolare, il seminario intende affrontare il tema dell’uso di strumenti e metodologie innovative per misurare la sostenibilità delle imprese attraverso indicatori di performance economica, ambientale e sociale estendibili anche a tutta la catena del valore.

Il seminario rientra tra le attività del progetto europeo NUCLEI di cui CRIT è coordinatore, e che ha tra i suoi obiettivi la creazione di cluster dell’innovazione tra i Paesi aderenti al programma Interreg Central Europe, al fine di promuovere catene del valore internazionali più efficaci, in particolare nei settori della manifattura avanzata.

Modera il seminario Daniele Vacchi, Direttore Corporate Communications di IMA Spa e vice-presidente dell’associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale.

Prima dell’inizio del seminario gli ospiti potranno partecipare alla visita guidata del Museo del Patrimonio Industriale di Bologna.

Agenda
  • 14.00-14.45 Visita guidata al Museo del Patrimonio Industriale (facoltativa)
  • 14.45-15.00 Registrazione e welcome coffee
  • 15.00-15.10 CRIT – Introduzione alla giornata
  • 15.10-15.20 Daniele Vacchi (IMA) – La sostenibilità come strategia di innovazione e governance per le imprese
  • 15.20-15.40 Marco Caputo (BDO Italia) – La rendicontazione non finanziaria per misurare e comunicare il valore creato
  • 15.40-16.00 Elisa Petrini (Impronta Etica) – Come misurare l’impatto sociale
  • 16.00-16.20 Gianmaurizio Cazzarolli (Tetra Pak) – Misurare le prestazioni ambientali e valutare gli impatti lungo la catena del valore
  • 16.20-16.40 Giacomo Scillia (CINECA) – Blockchain a supporto del microinvestimento per la sostenibilità ambientale
  • 16.40-17.10 Federico Magalini (SOFIES) – Misurare la sostenibilità nel settore dei beni di largo consumo: casi studio su leader di settore
  • 17.10-17.30 Fabio Ferrari (ENERGY WAY) – Aumentare il controllo dei processi tramite l’analisi dei Big Data – Caso studio HERA SpA
  • 17.30-18.00 Tavola Rotonda
  • 18.00 Chiusura lavori e rinfresco

Profilo dei relatori

Daniele Vacchi –  Direttore Corporate Communications presso IMA

Daniele Vacchi dirige il settore Corporate Communications del Gruppo IMA, leader mondiale nella produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, tè, caffè ed alimentari. Dal 2011 è segretario generale di E.R.-AMIAT, un’associazione con sede in Belgio che rappresenta gli interessi del cluster di meccanica avanzata e tecnologie legate all’automazione.

Marco Caputo – Manager on Sustainable Innovation presso BDO Italia

Marco Caputo si occupa da circa 20 anni di corporate responsibility e sostenibilità. BDO è tra i principali network internazionali di revisione e di consulenza aziendale in Italia e nel mondo, a servizio di grandi gruppi internazionali, PMI nazionali, investitori privati e istituzioni pubbliche. BDO è presente in oltre 150 paesi ed è presente in Italia dal 1965, dove, al 1° gennaio 2017, si avvale di 700 professionisti e opera in oltre 20 uffici, una struttura integrata e capillare che garantisce la copertura del territorio nazionale.

Elisa Petrini – Coordinatrice presso Impronta Etica

Impronta Etica è un’associazione senza scopo di lucro per la promozione e lo sviluppo della responsabilità sociale d’impresa (RSI), nata nel 2001 per volontà di alcune imprese emiliano-romagnole già impegnate su questo fronte e testimoni dell’attenzione del mondo cooperativo verso il tema dello sviluppo sostenibile e della RSI. L’associazione si pone, inoltre, la finalità di rafforzare la presenza italiana nel panorama europeo: per questo nel 2002 Impronta Etica è divenuta partner del network europeo CSR Europe.

Gaianmaurizio Cazzarolli – Site Manager presso Tetra Pak Packaging Solutions

Tetra Pak Packaging Solutions spa è una azienda del gruppo Tetra Laval. Tetra Pak fornisce soluzioni integrate per il trattamento, il packaging, e la distribuzione per la produzione alimentare e offre macchine di confezionamento per diverse alternative di packaging. La rete di stabilimenti di produzione di Tetra Pak fornisce inoltre materiale di confezionamento a oltre 8.800 macchine in tutto il mondo.

Giacomo Scillia – Business Unit Manager – Industry and Public Sector presso CINECA

Cineca è un Consorzio Interuniversitario senza scopo di lucro formato da 70 università* italiane, 8 Enti di Ricerca Nazionali e il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca italiana. Costituito nel 1969, oggi il Cineca è il maggiore centro di calcolo in Italia e uno dei più importanti a livello mondiale, con sedi a Bologna, Milano e Roma e oltre 700 dipendenti.

Federico Magalini – Managing Director presso SOFIES UK

SOFIES è una società di consulenza con sedi in Svizzera, UK, Francia ed India, specializzata nello sviluppo di strumenti e metodologie per la sostenibilità ambientale, composta da un team di 30 consulenti e da una vasta rete di partner e esperti.  In particolare, Sofies è esperta nell’ambito delle GRI (Global Reporting Initiative), linee guida internazionali per la elaborazione del Bilancio di sostenibilità. Si tratta di un modello integrato di rendicontazione dei tre aspetti della sostenibilità (economico, ambientale e sociale) attraverso indicatori di performance.

Fabio Ferrari – ‎Fondatore e CEO presso Energy Way

Energy Way è un’azienda di Modena che si occupa di Data Management dei processi industriali. Nasce nel 2013 come Start Up innovativa in ambito energetico ed oggi conta più di 20 ingegneri e analisti nel proprio organico. Negli anni, si è sempre più specializzata nell’elaborazione di modelli matematici evoluti rivolti alle aziende e nella gestione di Big Data, attraverso lo sviluppo di algoritmi di ottimizzazione e modelli previsionali per il controllo e l’efficienza dei processi.

Luogo evento
Museo del Patrimonio Industriale - Bologna su Google Maps
TORNA SU